Intervista sartoriale

Percorsi di lettura per studiare, o semplicemente capire meglio, le tematiche legate lla psicologia sartoriale

Perché questo nome?

Perché trovo molto affascinante l’arte sartoriale capace di realizzare un abito che veste la persona rispettando le sue misure, i suoi desideri, le sue necessità nonché l’uso che di quel vestito si vuole o si deve fare…

… e nel proprio armadio, possono esserci capi molto diversi!

Utilizzando questa metafora non si può fare a meno di considerare la nostra consistenza corporea e infatti il mio approccio parte dal presupposto che

io non ho un corpo!

io sono il mio corpo!

Nonostante ci fregiamo di voler superare la “scissione mente corpo” continuiamo a parlare del corpo come se fosse qualcosa di “altro” da me ma la domanda è:

Quando parlo del mio corpo in terza persona

di chi sto parlando?

 

Ecco che allora la metafora sartoriale non solo riesce a vestire adeguatamente l’idea che c’è dietro e dentro il mio lavoro ma, si fa, metafora viva!

 

Che cos’è la psicologia sartoriale?

Una psicologia su misura!

Il termine “psicologia"

deriva dal greco psyché (ψυχή) = spirito, anima

e da logos (λόγος) = discorso, studio, letteralmente ad indicare quindi lo studio dello spirito o dell'anima.

Ma questo studio non è mai qualcosa di oggettivo!

… non può che essere qualcosa di cangiante, così come cangiante appare l’anima e lo spirito dell’essere umano che ci troviamo difronte e che noi stessi siamo!

Ognuno di noi è fatto di una certa stoffa e cos’è la stoffa se non la tessitura di una materia originaria, a sua volta generata e condizionata dall’interazione di variegati fattori: ambientali, culturali, genetici, sociali…

 

La psicologia sartoriale è quell’approccio che non può prescindere non solo dalle trame personali delle stoffe di ciascuno ma dal bisogno stesso che quella tessitura racconta e rivela in quel preciso momento:

è un inverno dell’anima?

una stagione arida?

c’è stato uno strappo, una ferita?

c’è bisogno di un semplice rammendo, di una toppa, oppure è arrivato il tempo di darci… un taglio!?

…posso trovare o ritrovare abiti dimenticati che vorrei indossare ancora, di cui ho perso la memoria tattile e insieme la mia memoria di quel modo di essere, come invece oppure decidere che è proprio arrivato il tempo… di un abito nuovo!

Iscriviti alla Newsletter di Psicologia Sartoriale per ricevere tutti gli aggiornamenti sulle nostre attività.

Contatti

Psicologia Sartoriale

Via Giovanni Marinelli, 5 – 00176 Roma

Cel. 340 9674397

info@psicologiasartoriale.it

Cerca